I frutti di Demetra

“I frutti di Demetra. Bollettino di Storia e Ambiente” è stata una delle prima riviste italiane di storia ambientale. E’ stata fondata da un gruppo di storici con l’obiettivo di studiare i problemi ambientali del presente entro un arco cronologico lungo per poterne individuare le origini e gli svolgimenti nel tempo.


“Osservati nella ridotta dimensione del presente – scrive Piero Bevilacqua nell’editoriale del numero 0 – i fatti ambientali tendono ad apparire come episodi casuali, fortuiti, accidentali: simili alla grandine o alla caduta di un fulmine.


E invece dietro ad essi c’è un passato che li ha preparati, e in quel passato si nasconde la mano degli uomini, la responsabilità di gruppi sociali, ceti amministratori, semplici individui!”.


Nata nel 2003, inizialmente come quadrimestrale edito da Donzelli e poi come trimestrale edito da "Vialla e da XLedizioni", “I frutti di Demetra” ha pubblicato 23 fascicoli (incluso il numero 0) di cui l’ultimo nel 2010.


La rivista si compone di articoli snelli e destinati ad un pubblico vasto collocati dentro un ampio ventaglio di rubriche.


Tra le più frequenti ricordiamo qui “Libri e Ricerche”, “Luoghi”, "Glossario”, “Antologia”, “Opinioni”, “Testimonianze”, “Archivi”, “Eventi”, “Interventi”.